Valle del Giongo

La Valle del Giongo è ricca di cascate e pozze naturali ed è un luogo ideale per rilassarsi in mezzo alla Natura.

YouTube player

In questa escursione ti mostro il sentiero che parte dalla frazione Botta di Sedrina.

Cartina

Valle del Giongo

Dati tecnici

LuogoLombardia – Bergamo – Sedrina
Dislivello in salita200 metri
Tempi 3 ore circa per tutto
Lunghezza totale6 Km
DifficoltàFacile le prime due cascate
Difficile per l’ultima cascata
Parcheggio Parcheggio a Botta
Fonti d’acquaNo
Data EscursioneAprile 2024
Traccia GPXScarica la traccia

Parcheggio

Ho lasciato la macchina a Botta in via Camosso dove c’è un piccolo spiazzo a lato della strada.

La strada per arrivarci è stretta quindi in alternativa potete parcheggiare alla Chiesa e poi salire a piedi.

Valle del Giongo

Sentiero Valle del Giongo

Sotto il parcheggio inizia la Via Giongo che percorro per pochi minuti.

Nei pressi di un tornate c’è un cartello informativo e l’inizio del sentiero nel bosco.

Arrivo ad un bivio e decido di scendere a destra per raggiungere la cascata Poscafonda.

Cascata Poscafonda

In pochi minuti (dopo una discesa un pò ripida) raggiungo le pozze naturali e la bellissima cascatella.

Ritorno al bivio e ora proseguo a sinistra.

Il sentiero in questa parte è facile e pianeggiante.

Arrivo sotto la località Cà Giongo dove ci sono alcune baite e proseguo a camminare a lato del torrente.

La Valle del Giongo prende il nome dal torrente Giongo che nasce a sud del Canto Alto e poi si immette nel Brembo.

Valle del Giongo

Ora proseguo sulla strada cementata.

A lato della strada si sente il rumore di una cascata, trovo il sentiero anche se coperto da rami appena tagliati.

Cascata Santa Caterina

In pochi istanti raggiungo la cascata Santa Caterina e mi godo questo spettacolo.

cascata Santa Caterina

Ritorno sulla strada cementata e continuo dritto.

Dopo un tratto di salita arrivo ad un bivio e svolto a sinistra.

Proseguo sulla strada sterrata.

***Da qui in poi il sentiero diventa difficile e tecnico quindi consiglio di fermarsi qui a chi non ha esperienza!

Nei pressi di una curva trovo dei segnali e ora devo attraversare il torrente Giongo per proseguire dall’altro lato.

Attraverso ancora il torrente.

Ora devo continuare sul bordo del torrente, non esiste un vero sentiero!

Svolto a destra e continuo su una traccia nel bosco.

Si inizia a vedere la cascata quindi devo scendere a livello del torrente.

Ultimo tratto, fate sempre attenzione a non scivolare!

Cascata Poscarboi

Raggiungo finalmente la bellissima Cascata Poscarboi e mi godo questo spettacolo della Natura.

Cascata Poscarboi
Cascata Poscarboi

Dopo aver scattato alcune fotografie decido di ritornare alla macchina dallo stesso sentiero.

Conclusioni

Ho completato questa escursione che prevede 6 Km e 200 metri di dislivello.

Le prime due cascate sono abbastanza semplici da raggiungere mentre la cascata Poscarboi la consiglio solo ha chi ha molta esperienza!

Se hai dubbi o domande sul percorso puoi scrivermi tramite i miei contatti.

Escursioni consigliate

Se cerchi altre camminate da fare in questa zona ti consiglio:

Monte Bastia da Bruntino

Prati Parini da Cler

Ciclovia Val Imagna

WhatsApp
Facebook
Telegram
Luca Gherardi

Luca Gherardi

Guida Escursionistica e Consulente di Marketing