Istogramma in fotografia: guida completa

In fotografia l’istogramma è un grafico che rappresenta la distribuzione dei toni dell’immagine.

Il grafico mostra la quantità di pixel neri, grigi e bianchi presenti nell’immagine.

istogramma fotografico

Un istogramma può essere utilizzato per valutare l’esposizione di un’immagine e per aiutare a decidere se è necessario effettuare regolazioni.

Gli istogrammi possono essere visualizzati sulla maggior parte delle fotocamere digitali e sui software di elaborazione e vengono utilizzati per migliorare l’esposizione.

Come leggere un’istogramma?

Per leggere un istogramma in fotografia, è necessario considerare sia l’asse X che l’asse Y.

  • L’asse x rappresenta i toni dell’immagine, da nero (a sinistra) a bianco (a destra).
  • L’asse y rappresenta il numero di pixel per tono.
istogramma fotografia

Sull’estrema sinistra troviamo il Nero assoluto, spostandoci verso il centro invece abbiamo le Ombre che rappresentano le zone scure nella nostra immagine.

Al centro dell’istogramma si trovano i Mezzitoni che indicano le zone con un’illuminazione media (come la pelle umana) e, quasi sempre, rappresentano la parte più importante della foto.

Spostandoci sulla destra possiamo notare le Luci ossia le zone più luminose dell’immagine e infine sul bordo destro abbiamo il Bianco assoluto.

Come hai visto la lettura orizzontale dell’istogramma è molto facile e ci permette di capire l’illuminazione della foto, la lettura verticale invece ci indica le varie tonalità di colore a seconda dell’altezza delle varie colonne di pixel.

Come dovrebbe essere un istogramma?

Questa è la tipica domanda che si fanno tutti i fotografi all’inizio, purtroppo non esiste una risposta unica perchè semplicemente non esiste la foto perfetta.

Si può però affermare che nella maggioranza delle situazioni è utile avere un picco nella zona centrale formata dai Mezzitoni ed evitare di avere grandi porzioni di foto che toccano i bordi estremi dell’istogramma perchè quelle zone non contengono più informazioni utili.

istogramma fotografia

In fase di scatto quindi dovremo scegliere i parametri di scatto che ci permettano di avere un’istogramma adeguato alla foto che vogliamo ottenere.

In post-produzione poi lavoreremo sull’immagine per cercare di recuperare eventuali porzioni sottoesposte o sovraesposte.

Istogramma tendente a sinistra

Se l’istogramma mostra una concentrazione di pixel sui toni scuri, l’immagine potrebbe essere sottoesposta.

In questo caso potrebbe essere necessario aumentare l’esposizione dell’immagine.

Istogramma tendente a destra

Se l’istogramma mostra una concentrazione di pixel sui toni chiari (a destra), l’immagine potrebbe essere sovraesposta.

In questo caso potrebbe essere necessario diminuire l’esposizione dell’immagine.

Istogramma in fotografia: guida completa

Conclusioni

Spero che queste informazioni ti aiutino ad ottenere sempre un istogramma equilibrato.

Se hai ancora dubbi o domande puoi contattarmi tramite i miei contatti.

Buone foto!

WhatsApp
Facebook
Telegram
Luca Gherardi

Luca Gherardi

Guida Escursionistica e Consulente di Marketing