Viaggio fotografico a Cancano: giorno 3 – Monte Scale

Terzo ed ultimo giorno a Cancano. Decidiamo di fare un’escursione sul monte Scale perciò ci incamminiamo verso le torri di Fraele dove inizia il sentiero.

La prima parte del percorso è molto facile perchè è una stradina sterrata che in passato veniva usata per scopi militari.

A circa metà del sentiero iniziavo alcuni tratti un pò esposti dove sono state fissate delle catene per consentire un passaggio in sicurezza.

Dopo circa un’ora di cammino vediamo una costruzione in cemento, è il Forte del Monte Scale costruito nel 1912 per l’entrata in guerra dell’Italia.

Il Forte del monte Scale

Era considerato molto importante perchè la sua posizione permetteva di controllare un eventuale attacco austro-ungarico proveniente dal passo dello Stelvio.

Al suo interno ci sono vari cartelli informativi riguardanti la Prima Guerra Mondiale in questa zona, leggerli fa davvero riflettere su quanto siamo fortunati oggi a poter andare in montagna liberi.

Per controllare tutta la zona circostante venne costruito un tunnel attraverso la montagna che oggi è utilizzato come sentiero per raggiungere il monte Scale.

Usciti dal tunnel infatti si vede già la vetta e in circa mezz’oretta raggiungiamo la croce. La vista a 360 gradi è davvero bellissima, si può vedere anche tutta la strada tortuosa del passo dello Stelvio.

Il sentiero che porta alla croce

Decidiamo di scendere nel prato che è presente all’uscita del tunnel per riposarci, mangiare e far decollare il drone.

Verso le 4 del pomeriggio decidiamo di iniziare la discesa verso Cancano, prendiamo un sentiero che ci permette di fare un percorso ad anello e che offre bellissimi panorami sui laghi.

La vista aerea sui 3 laghi di Cancano

In poco più di un’ora siamo arrivati e prepariamo la valigie perchè purtroppo questo viaggio è finito.

Spero che i video di questi 3 giorni in mezzo alla Natura vi siano piaciuti,è stato il primo viaggio fotografico che riprendo ma credo che ne arriveranno molti altri.

Ci vediamo alla prossima avventura!

Condividi:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here