Rifugio Gherardi | Escursione da Pizzino

Settimana scorsa ho deciso di fare un’escursione al rifugio Gherardi:

Dislivello 450 metri
Difficoltà Facile
Regione Lombardia

Sono arrivato in macchina alla frazione di Pizzino (Val Taleggio), attraverso una strada a pagamento (2 euro) ho poi raggiunto il parcheggio in località Capo Foppa dove inizia il sentiero che porta al rifugio Gherardi.

La prima parte del percorso si sviluppa all’interno del bosco ma è molto facile e sale in modo graduale.

Dopo circa mezz’ora di camminata si esce dal bosco e ci si ritrova in mezzo ad enormi prati.

In un’ora circa ho raggiunto il Rifugio Gherardi (posizionato in mezzo ai Piani dell’Alben) e mi sono messo sui tavolini esterni per fare uno spuntino.

Il rifugio fu costruito dalla sezione del Cai di Zogno in onore di Angelo Gherardi, un esperto sci-alpinista che perse la vita durante un’ascensione invernale al Corno Stella nel 1974.

Dopo la merenda ho continuato ad esplorare le zone circostanti ed ho trovato un posto da cui far decollare il drone, attraverso le immagini dall’alto ho cercato di mostrare la bellezza e la grandezza di questi prati circondati dalle montagne.

Il panorama dietro il rifugio Gherardi

Una volta finite le riprese mi sono accorto che vicino a me c’era un enorme recinto con tantissimi animali: mucche, asini e persino cavalli.

Sono stato quasi mezz’ora ad osservarli e fotografarli, mi sembrava di essere in un luogo magico.

Mucche in posa per un servizio fotografico

Prima del tramonto ho deciso di iniziare il ritorno, ho seguito una strada sterrata (usata dai rifugisti o da chi sale in mountain bike) per compiere un giro ad anello e tornare alla macchina.

Spero che il video di questa escursione e le immagini dal drone ti siano piaciute, arriveranno presto altre avventure.

Buoni trekking!