Fototrappola ACTION BEAR: la mia recensione

Da qualche mese sto utilizzando la fototrappola Action Bear, ecco la mia recensione.

YouTube player

Caratteristiche tecniche

La fototrappola di Action Bear ha due sensori d’immagine.

Uno si attiva durante il giorno ed ha una risoluzione di 8 Megapixel, l’altro invece si attiva per le riprese notturne e ha una risoluzione di 2 Megapixel.

fototrappola Action Bear

La fototrappola può scattare immagini fino a 32 Megapixel e video in 4k, tuttavia le risoluzioni maggiori sono raggiunte tramite interpolazione perciò vi consiglio di impostare 8MP per le foto e 1080p per i video.

Sotto i sensori fotografici troviamo un sensore a infrarossi che è in grado di riconoscere il cambiamento della temperatura causato dal passaggio di uomini o animali e di far accendere la fototrappola in pochi secondi.

fototrappola action bear

La fototrappola è dotata anche di 40 LED a 940 Nm che illuminano le scene notturne e sono invisibili agli uomini e agli animali.

La fototrappola è ben costruita e presenta una scocca mimetica, è resistente all’acqua e funziona anche a temperature estreme di -10°C e 40°C.

fototrappola Action Bear

L’alimentazione è fornita da 4 o 8 batterie AA poste nel lato destro che garantiscono circa 1-2 mesi di autonomia a seconda delle impostazioni scelte.

fototrappola Action Bear

Il display a colori permette la visione delle immagini catturate ed è utile per navigare tra le varie impostazioni del menu.

Sotto il display troviamo 8 tasti fisici: 4 frecce direzionali e 4 pulsanti dedicati alle opzioni; sono retroilluminati e risultano morbidi alla pressione.

fototrappola Action Bear

Sotto i tasti c’è l’alloggiamento per la scheda di memoria SD (massimo 512 GB), un connettore mini-USB per il collegamento al PC e l’interruttore ON-Test-OFF che avvia la fototrappola.

Nella parte inferiore invece troviamo un foro da ¼ di pollice che ci permette di posizionare la fototrappola su un treppiede o di collegarla ad accessori fotografici, a lato c’è anche un foro che permette l’alimentazione esterna tramite una batteria o un pannello solare compatibile.

fototrappola Action Bear

Come accendere la fototrappola

Per utilizzare la fototrappola di Action Bear dobbiamo:

  • inserire le batterie: servono almeno 4 batterie AA da 1,5v
  • inserire la scheda di memoria: assicurarsi che la scheda sia vuota, consiglio di formattarla prima dell’utilizzo
  • passare alla modalità TEST tramite l’interruttore
  • entrare nel MENU
  • impostare ora, data e tutti gli altri parametri 
  • passare alla modalità ON: la fototrappola inizierà un conto alla rovescia di 15 secondi al termine del quale sarà pronta a scattare in base alle impostazioni scelte.
Fototrappola ACTION BEAR: la mia recensione

Le mie prove nel bosco

Per testare la fototrappola l’ho lasciata alcune settimane nei boschi delle mie zone.

Quando sono andato a riprenderla ho trovato molti video di animali selvatici.

La qualità delle riprese mi è sembrata buona sia di giorno che di notte, il sensore di movimento ha funzionato bene e i LED hanno illuminato ottimamente le scene notturne.

La costruzione si è rivelata ottima, l’ho utilizzata anche al mare con oltre 30 gradi ed ha resistito ad alcuni forti temporali che ci sono stati.

L’autonomia si è rivelata buona: usando come impostazione la modalità video a 45 secondi mediamente dura 20-30 giorni.

Gli aspetti che mi sono piaciuti menosono i video in 4K che risultano il frutto di un’interpolazione e soprattuto sono limitati a soli 20 fps.

Un altro aspetto da valutare è la presenza del display sul lato sinistro (come molte altre fototrappole) che rende più difficoltoso il posizionamento per chi è alle prime armi.

Conclusioni

Spero che questa recensione ti sia stata utile.

Se hai dubbi o domande su questa fototrappola puoi scrivermi tramite i miei contatti.

WhatsApp
Facebook
Telegram
Luca Gherardi

Luca Gherardi

Guida Ambientale Escursionistica AIGAE e Consulente di Digital Marketing

Articoli del blog