Filtri Fotografici: cosa sono e quali usare

I filtri fotografici sono piccole lenti o pezzi di vetro/plastica che possono essere inseriti nell’obiettivo della fotocamera o posti davanti ad esso per modificare la luce e influire sull’aspetto finale dell’immagine.

Ci sono molte tipologie di filtri fotografici, ognuno dei quali serve a uno scopo specifico:

Filtro UV

Il filtro UV è un tipo di filtro fotografico che viene utilizzato per bloccare la luce ultravioletta (UV) presente nello spettro elettromagnetico.

La luce UV può causare un’alterazione del colore delle immagini e rendere la foto sfocata, soprattutto se si scattano foto in alta montagna o in prossimità dell’acqua.

Filtri Fotografici: cosa sono e quali usare

Il filtro UV viene posizionato davanti all’obiettivo della fotocamera per impedire che la luce UV raggiunga il sensore della fotocamera, garantendo così immagini nitide e di alta qualità.

Inoltre, il filtro UV può essere utilizzato come protezione per l’obiettivo della fotocamera, poiché può impedire che la polvere e i graffi danneggino l’obiettivo stesso.

Filtro polarizzatore (CPL)

Il filtro polarizzatore è un tipo di filtro fotografico che viene utilizzato per eliminare i riflessi indesiderati dalle superfici lucide e per migliorare la trasparenza del cielo e delle nuvole.

Funziona bloccando la luce riflessa da tali superfici, rendendo così visibili i dettagli che altrimenti sarebbero stati nascosti dai riflessi.

Filtri Fotografici: cosa sono e quali usare

Il filtro polarizzatore viene posizionato davanti all’obiettivo della fotocamera e può essere ruotato per modificare l’intensità delle sue proprietà polarizzanti.

In genere viene utilizzato in situazioni in cui ci sono riflessi indesiderati sull’acqua, sui vetri o su altre superfici lucide, oppure per migliorare la trasparenza del cielo e delle nuvole.

Tuttavia è importante notare che il filtro polarizzatore può anche ridurre l’intensità della luce disponibile per la fotocamera, quindi può essere necessario aumentare l’esposizione dell’immagine o utilizzare una sensibilità ISO più elevata per compensare questo effetto.

Filtri a densità neutra (ND)

Il filtro ND (acronimo di densità neutra) è un tipo di filtro fotografico che viene utilizzato per ridurre la quantità di luce che entra nella fotocamera.

Questo può essere utile in situazioni in cui si desidera utilizzare una lunga esposizione o un diaframma aperto in condizioni di luce molto brillante come durante il giorno o in prossimità dell’acqua.

Il filtro ND viene posizionato davanti all’obiettivo della fotocamera e può essere di diversi gradi di densità a seconda della quantità di luce che desideri bloccare.

filtro ND Variabile
Filtro ND Variabile

Ad esempio un filtro ND di grado elevato (ND64 o ND128) bloccherà una quantità maggiore di luce rispetto a un filtro ND di grado basso (ND2).

È importante notare che il filtro ND può anche essere utilizzato per creare effetti creativi come l’effetto seta che si crea sulle fonti d’acqua.

In questo video ho fotografato le cascate nel bosco utilizzando proprio un filtro ND:

YouTube player

Filtro graduale

Il filtro graduale è un tipo di filtro fotografico che viene utilizzato per cambiare la tonalità dell’immagine gradualmente da una parte all’altra.

Ad esempio un filtro graduale può essere utilizzato per aggiungere una tonalità scura in alto e una tonalità chiara in basso, o viceversa, per creare un effetto di transizione graduale.

filtro graduato Nisi

I filtri graduali possono essere di diversi tipi a seconda della tonalità e della forma della transizione.

Ci sono filtri graduali di colore (come il rosso o il giallo) e filtri graduali neutri (GND) che non alterano il colore dell’immagine.

Il filtro graduale viene posizionato davanti all’obiettivo della fotocamera e può essere ruotato per modificare la posizione della transizione.

filtro graduato Nisi

Viene spesso utilizzato in fotografia paesaggistica per enfatizzare l’orizzonte o per creare un effetto di sfumatura dal cielo al terreno.

Tuttavia, può anche essere utilizzato in altri generi fotografici, come la fotografia di ritratto, per creare effetti creativi e drammatici.

Filtri per la fotografia notturna

Il filtro per la fotografia notturna è un tipo di filtro fotografico che viene utilizzato per catturare i dettagli in condizioni di scarsa illuminazione come il cielo stellato o le luci della città.

filtro Nisi fotografia notturna

Esistono diversi tipi di filtri per la fotografia notturna ognuno dei quali è progettato per uno specifico scopo.

Ci sono filtri di tonalità calda che possono essere utilizzati per enfatizzare i colori del tramonto o dell’alba, mentre ci sono filtri di tonalità fredda che possono essere utilizzati per enfatizzare i colori del cielo notturno riducendo l’inquinamento luminoso umano.

filtro Nisi fotografia notturna

Il filtro per la fotografia notturna viene posizionato davanti all’obiettivo della fotocamera e può essere ruotato per modificare l’intensità dell’effetto desiderato.

È importante notare che poiché la fotografia notturna richiede solitamente esposizioni molto lunghe è necessario utilizzare un treppiede o altro supporto stabile per evitare il mosso dell’immagine.

Filtri di diffusione

I filtri di diffusione sono filtri fotografici che vengono utilizzati per creare un effetto soft focus sull’immagine, cioè una leggera sfocatura che può essere utilizzata per nascondere le imperfezioni della pelle o per dare un aspetto più morbido e naturale all’immagine.

Filtri Fotografici: cosa sono e quali usare

I filtri di diffusione vengono posizionati davanti all’obiettivo della fotocamera e possono essere di diversi gradi di intensità, a seconda dell’effetto desiderato.

Ci sono filtri di diffusione leggeri che creano un effetto di sfocatura sottile, mentre ci sono filtri di diffusione più intensi che possono creare un effetto di sfocatura più pronunciato.

I filtri di diffusione vengono spesso utilizzati in fotografia di ritratto per creare un aspetto più morbido e naturale, ma possono anche essere utilizzati in altri generi fotografici per creare effetti creativi.

filtro diffusione fotografia

Ricordati che l’uso eccessivo dei filtri di diffusione può rendere l’immagine troppo sfocata quindi è importante utilizzarli con moderazione.

Quale filtro comprare?

La scelta del filtro fotografico dipende dallo scopo per cui intendi utilizzarlo e dalle tue esigenze personali.

Per scegliere il filtro giusto per le tue esigenze, ti consiglio di considerare le seguenti domande:

  • Quale effetto desideri ottenere con il filtro?
  • Quali sono le condizioni di luce in cui intendi utilizzare il filtro?
  • Quale è il genere fotografico che vuoi realizzare?
  • Qual è il tuo budget?

Una volta stabilita la tipologia da acquistare devi scegliere il diametro del filtro.

Per evitare di acquistare tanti filtri ti consiglio di usare la misura del tuo obiettivo più grande e poi tramite adattori potrai montarlo anche su obiettivi con diametro inferiore.

Marche e modelli migliori

Se hai deciso quale tipologia di filtro comprare queste sono i brand a cui ti consiglio di rivolgerti:

  • Hoya
  • Haida
  • Lee Filters
  • NiSi
  • Gobe

In particolare ti consiglio questi modelli:

Filtri UV

Filtri CPL

Filtri ND

Filtri ND Variabile

Filtri fotografia notturna

Filtri di diffusione

Conclusioni

I filtri fotografici sono strumenti utili e versatili che possono essere utilizzati per creare immagini uniche.

Spero di averti dato tutte le informazioni necessarie per scegliere quello più adatto a te, se hai ancora domande puoi scrivermi tramite e-mail.

Buone foto!

WhatsApp
Facebook
Telegram
Luca Gherardi

Luca Gherardi

Guida Escursionistica e Consulente di Marketing