Diga del Gleno da Vilminore

La Diga del Gleno è una delle mete più popolari e affascinanti in Val di Scalve.

In questa escursione ti mostro il sentiero ad anello che parte da Vilminore.

YouTube player

Cartina

Diga del Gleno da Vilminore

Dati tecnici

LuogoLombardia – Bergamo – Vilminore
Dislivello in salita560 metri
Tempi 2:00
Lunghezza totale9 Km
DifficoltàMedia
Parcheggio Parcheggio San Carlo
Fonti d’acquaSì a Pianezza e lungo il sentiero
Data EscursioneLuglio 2023

Parcheggio a Vilminore

Ho lasciato la macchina nei parcheggi presenti vicino alla Chiesa di San Carlo.

Diga del Gleno da Vilminore

Dal 1 giugno al 1° ottobre nel comune di Vilminore i parcheggi sono a pagamento ed è quindi necessario acquistare un ticket giornaliero del costo di 5,00 euro.

Diga del Gleno da Vilminore

Se venite nel weekend potete parcheggiare nel centro del paese e poi salire sul bus navetta che vi porterà fino alla frazione di Pianezza dove inizia il sentiero.

La navetta andata e ritorno costa 4 euro, potete trovare tutte le informazioni sul sito della Val di Scalve.

Sentiero

YouTube player

Il sentiero che ho scelto parte a lato della Chiesa di San Carlo.

Questo tratto è largo e facile.

Dopo circa 40 minuti raggiungo la località Ponte del Gleno e proseguo verso Pianezza.

Ora il sentiero è più stretto ma sempre facile.

Esco dal bosco e proseguo per pochi minuti a bordo della strada.

Pianezza

Arrivo alla frazione di Pianezza dove inizia il sentiero che porta alla Diga.

Il primo tratto è composto da una stradina cementata abbastanza ripida.

Si entra poi nel bosco e al bivio si tiene la sinistra.

Altro bivio, proseguiamo sempre a sinistra.

Ora il sentiero ora sale ripido a zig zag.

Altro cartello del CAI e adesso proseguiamo a sinistra.

Ora si affronta il passaggio più caratteristico del percorso, sono state messe delle funi metalliche per proteggere dal precipizio.

Inizia a vedersi la diga, manca poco.

Diga del Gleno

In meno di due ore sono arrivato alla Diga del Gleno.

Il sentiero dal parcheggio San Carlo fino alla diga prevede circa 5 Km e 550 metri di dislivello.

Diga del Gleno da Vilminore

Tragedia della Diga del Gleno

Nel 1917 l’azienda tessile Galeazzo Viganò acquisì il diritto per sfruttare le acque del torrente Povo e costruire una centrale idroelettrica.

Diga del Gleno da Vilminore

Nel 1919 iniziarono i lavori di scavo della diga che inizialmente doveva essere a gravita con una capienza di circa 4 milioni di metri cubi d’acqua.

Diga del Gleno da Vilminore

Nel 1920 morì l’ingegnere responsabile del progetto e il successore decise di allargare la diga a 6 milioni di metri cubi ma soprattutto cambiò la tipologia passando a una diga ad archi multipli, più economica.

Diga del Gleno da Vilminore

Già dall’inizio dei lavori però gli operai si lamentavano dell’utilizzo di materiali scarsi e anche se la diga era solo all’inizio vi erano già perdite d’acqua.

Diga del Gleno da Vilminore

Nel giugno del 1923 la diga venne finita e avviata senza avere un collaudo ufficiale.

Diga del Gleno da Vilminore

Nell’ottobre 1923 a seguito di abbondanti piogge l’acqua tracimò dalla sommità della diga danneggiando il pilone centrale.

Diga del Gleno da Vilminore

Il 1° dicembre 1923 alle 7:15 di mattina la parte centrale della diga crollò e i 6.000.000 di metri cubi d’acqua si riversarono a valle.

Diga del Gleno da Vilminore

L’onda colpì gli abitati di Bueggio e Dezzo, arrivò fino a Darfo Boario per poi finire la sua corsa nel Lago d’Iseo 45 minuti dopo il crollo.

Diga del Gleno da Vilminore

I danni furono incalcolabili e oltre 350 persone quel giorno morirono.

Discesa con anello

Per il ritorno sono tornato al bivio presente dietro la diga e ho proseguito a destra.

Al bivio continuiamo a sinistra, mentre a destra si scende verso Nona.

A lato del percorso trovo questo bellissimo osservatorio faunistico.

Continuo a scendere nel bosco.

Concludo l’anello ritornando in località Ponte del Gleno dove c’è un’area Pic-Nic.

Ora non mi resta che riprendere il sentiero fatto all’andata per tornare alla macchina.

Conclusioni

Sono tornato al parcheggio completando questa escursione con giro ad anello che prevede 9 Km e 560 metri di dislivello.

Ringrazio la Pro Loco di Vilminore e l’Archivio del Gleno per avermi concesso l’utilizzo delle foto storiche!

Escursioni consigliate

Se cerchi altri trekking da fare in Val di Scalve ti consiglio questi:

Cascata del Vò

Cimone della Bagozza

WhatsApp
Facebook
Telegram
Luca Gherardi

Luca Gherardi

Guida Escursionistica e Consulente di Marketing