Come reintegrare i sali minerali dopo un trekking

Camminare in montagna è molto dispendioso, per evitare l’affaticamento precoce è importante reintegrare i liquidi e i sali minerali che perdiamo durante l’attività fisica.

In natura l’acqua contiene piccole tracce di sali minerali, ma il grosso degli stessi vengono introdotti nell’organismo attraverso l’alimentazione: carne, pesce, formaggi ma soprattutto frutta e verdura sono i principali alimenti da cui possiamo attingere questi elementi.

Queste sostanze hanno un ruolo fondamentale nel trasportare l’ossigeno al sangue e nel trasmettere gli stimoli ai muscoli.

Quali sono i sali minerali più importanti per chi fa sport in montagna?

Potassio

E’ importante per le contrazioni muscolari e per la trasmissione degli impulsi ai nervi, la sua mancanza può comportare crampi e debolezza muscolareLo possiamo trovare principalmente nelle banane, nelle mandorle, nelle noci, nelle patate e nelle verdure.

Magnesio

E’ importante per la contrazione muscolare e per la trasmissione degli stimoli, la sua mancanza provoca crampi e intorpidimento muscolare. Il magnesio è contenuto nei cereali, nel latte, nei frutti di bosco e nel pane.

Calcio

Forma le ossa e i denti ed è molto importante per la coagulazione del sangue, lo possiamo integrare mangiando soprattutto i prodotti derivati dal latte.

Ferro

Trasporta l’ossigeno nel sangue, una sua carenza (anemia) infatti può portare stati di debolezza e spossatezza.

Quando devo reintegrare i sali minerali?

In condizioni di sforzi a bassa intensità (una tranquilla camminata) riusciamo a reintegrarli attraverso l’alimentazione e con una normale idratazione.

Se invece abbiamo affrontato sforzi intensi e prolungati le riserve di sali possono venire intaccate pericolosamente attraverso il sudore che espelliamo.

L’abbassamento del livello dei sali minerali può causare un vero e proprio black out delle prestazioni sportive per questo può essere utile sciogliere nella borraccia una bustina o una pastiglia di integratori salini.

Personalmente porto sempre con me una bustina di sali minerali durante i miei trekking (soprattutto in estate) da usare in caso di emergenza, ovviamente non bisogna abusarne perchè un’alta concentrazione di sali minerali può portare difficoltà respiratorie, problemi intestinali e persino alterazioni del battito cardiaco.

Approfondimento: come idratarsi durante un trekking.

Condividi:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here