Caldo in montagna: come evitare insolazioni e colpi di calore

colpo calore trekking montagna

Con l’arrivo dell’estate si alzano le temperature anche in montagna, ecco cosa fare quando fa troppo caldo.

La temperatura “reale”

Per programmare al meglio un’escursione è importante controllare il meteo prima di partire, dobbiamo però ricordarci che la temperatura indicata dai bollettini meteo si riferisce all’aria.

La temperatura reale invece può essere molto diversa, il suolo infatti viene scaldato dai raggi solari e tende a trattenere il calore per tutta la giornata per poi rilasciarlo di notte.

Per questo motivo la temperatura del terreno in estate può essere anche 15 gradi superiore rispetto a quella dell’aria.

Questa differenza può portare problemi alla salute dell’uomo, ecco le due situazioni peggiori:

Insolazione o colpo di sole

L’insolazione è causata dall’eccessivo riscaldamento della testa causato dai raggi solari e si può verificare sia a riposo che durante l’attività fisica.

I principali sintomi del colpo di sole sono:

  • nausea
  • vomito
  • mal di testa

La terapia migliore prevede di spostarsi in una zona all’ombra per ripararsi dal sole, bere a piccoli sorsi e cercare di bagnare il capo con uno straccio umido.

Colpo di calore

Il colpo di calore si verifica quando le alte temperature e l’eccessiva umidità diminuiscono la termoregolazione del nostro corpo, in questa situazione infatti la temperatura dell’organismo può arrivare a 40° in pochi minuti.

caldo in montagna

Nelle situazioni normali il corpo umano produce calore durante l’attività fisica e viene anche scaldato dai raggi solari, la temperatura dell’organismo viene però controllata attraverso l’evaporazione del sudore.

Nelle giornate in cui l’umidità è eccessiva (afa) e la ventilazione scarsa, tuttavia, questo meccanismo si può bloccare.

sintomi possono comparire rapidamente e tipicamente sono:

  • pelle secca
  • assenza di sudorazione
  • aumento del battito cardiaco
  • febbre alta
  • respiro affannoso

La terapia migliore consiste nel togliere gli indumenti più pesanti e distendere la persona colpita in una zona ventilata con le gambe rialzate, inoltre bisogna continuare a somministrare acqua e nei casi più gravi dobbiamo chiamare il soccorso Alpino.

Come prevenire l’insolazione e il colpo di calore?

Per prevenire l’insolazione basta portare sempre con sé un berretto leggero e traspirante per proteggere il capo.

Per il colpo di calore la situazione è più complicata, tuttavia è buona cosa indossare vestiti traspiranti e possibilmente di colore chiaro per non attirare i raggi solari.

Altri consigli utili sono:

  • bere acqua in continuazione e a piccoli sorsi
  • evitare i cibi salati (fanno venire ancora più sete)
  • evitare le bevande gassate e zuccherate
  • utilizzare le bustine di sali minerali

Approfondimento: come idratarsi durante un trekking.

Conclusioni

Spero che queste informazioni ti siano state utili, con l’arrivo della bella stagione dobbiamo fare attenzione anche alle temperature quando prepariamo le nostre escursioni per evitare di trovarci in situazioni di pericolo.

Buoni trekking!

Condividi:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here