Come fare il Backup delle foto

Avere un hard disk rotto è uno dei peggiori incubi per noi appassionati di foto e video.

Per evitare questa situazione è importante creare una buona strategia di backup.

Come fare un backup sicuro?

Per salvare i dati nel modo ottimanle devi seguire questi semplici passaggi:

Backup immediato

Non appena hai finito di scattare le foto devi subito creare un copia di tutti i file, se aspetti infatti potresti dimenticarti di farlo rischiando di perdere tutto.

Effettuando un backup immediato inoltre eviterai di accumulare tanti file da salvare tutti insieme e ottimizzerai i tempi del tuo lavoro.

3 Copie

Il secondo passo per una buona strategia di backup è fare 3 copie dello dello file.

Per avere il massimo della sicurezza ti consiglio di tenere le copie in 3 luoghi fisici diversi (a casa, in ufficio, da un parente…) per evitare che un incidente possa distruggerle tutte insieme (incendio, allagamento, furto).

Se non hai la possibilità di tenere le copie fuori casa puoi sfruttare i vari servizi di backup online (cloud) che ti permettono di salvare tutti i tuoi dati in un account online e poterli scaricare quando ti servono.

Organizzazione

Il terzo pilastro per la buona riuscita di un backup è l’organizzazione, infatti non basta salvare tutte le migliaia di foto che hai scattato se poi non ti ricordi in che cartella erano.

Per evitare di perdere tempo organizza tutti i file in modo preciso, puoi farlo dividendoli per:

  • data di scatto ( anno – mese – giorno )
  • soggetto della foto o video ( nome del luogo, nome della modella o nome del progetto)
  • genere fotografico ( paesaggio – ritratto – animali – street…)

Un altro consiglio che mi sento di darti è quello di cancellare tutte le foto sbagliate, (foto mosse o sfocate, video sbagliati, file che non ti servono più) in questo modo riuscirai ad essere ancora più ordinato e risparmierai spazio di memoria.

Backup a casa

Quando rientro a casa dopo un’uscita fotografica faccio subito una prima copia dei file sull’hard disk del mio notebook.

Successivamente faccio una seconda copia su un hard disk esterno.

Il contenuto della memoria SD non lo cancello finché non riesco a fare anche una terza copia su un altro hard disk esterno.

Se ho prodotto dei file molto importanti (per esempio foto che mi piacciono molto) li carico anche sul cloud attraverso Google Drive, Dropbox o Google Foto per avere una sicurezza in più.

Backup in viaggio

Mi piace viaggiare e porto sempre con me la mia attrezzatura fotografica, per affrontare il problema del backup quando non sono a casa uso queste strategie:

USB on the GO

Rappresenta la soluzione più economica, infatti ti basta comprare un piccolo adattatore da inserire nel tuo smartphone e potrai vedere il contenuto della tua memoria SD.

USB on the GO

Grazie a questo accessorio potrai copiare i dati direttamente sulla memoria del tuo smartphone/tablet perciò ti consiglio di svuotarla prima di partire o comprare una microSD capiente da usare nei viaggi.

Cloud

Se non puoi portare con te il Pc e gli hard disk, puoi sfruttare uno dei vari servizi di backup online per salvare i tuoi dati direttamente sul cloud.

Questa soluzione è fattibile se hai a disposizione una buona connessione Internet, inoltre devi valutare la velocità della rete perché i file prodotti dalle fotocamere sono molto grandi e possono richiedere tante ore di caricamento.

Backup

Conclusioni

Spero che questi consigli ti siano stati utili per capire come fare un backup.

Se hai ancora dubbi non esitare a scrivermi e ricordati sempre di salvare i tuoi dati in più copie.

Buone foto!

WhatsApp
Facebook
Telegram
Luca Gherardi

Luca Gherardi

Guida Escursionistica e Consulente di Marketing